Caro Amore

Fabrizio De André

Caro amore
Nei tramonti d'aprile
Caro amore
Quando il sole si uccide
Oltre le onde
Puoi sentire piangere e gioire
Anche il vento ed il mare

Caro amore
Così un uomo piange
Caro amore
Al sole, al vento e ai verdi anni
Che cantando se ne vanno
Dopo il mattino di maggio
Quando sono venuti
E quando scalzi
E con gli occhi ridenti
Sulla sabbia scrivevamo contenti
Le più ingenue parole

Caro amore
I fiori dell'altr'anno
Caro amore
Sono sfioriti e mai più
Rifioriranno
E nei giardini ad ogni inverno
Ben più tristi sono le foglie

Caro amore
Così un uomo vive
Caro amore
E il sole e il vento e I verdi anni
Si rincorrono cantando
Verso il novembre a cui
Ci vanno portando
E dove un giorno con un triste sorriso
Ci diremo tra le labbra ormai stanche
Eri il mio caro amore